fbpx

Prove TFA sostegno 2020 Italia

Prove TFA sostegno 2020 Italia

Category : News

Il TFA sostegno 2020 prende finalmente il via. Si parla dell’inizio del concorso 2020. Infatti si comincia con la preselettiva. Una prova che è stata rimandata a causa della pandemia. Ma dopo tanta attesa, finalmente, sono state definite le nuove date. Ovviamente, ai candidati viene chiesto il rispetto delle regole e di seguire tutte le indicazioni da rispettare per il contrasto del COVID-19. Dunque vengono ripresentate le prove per il TFA sostegno 2020, per tutti gli ordini e gradi di istruzione. Si parla in particolare della prova preselettiva con la quale si dà il via alle selezioni. Allora andiamo a vedere meglio nel dettaglio quali sono, in maniera riepilogativa le date delle prove e soprattutto cosa portare e quali sono le regole da rispettare per le selezioni del TFA sostegno 2020.

Per prima cosa va presentato velocemente il calendario con le date delle prove che sono:
 – 22 settembre 2020 prova preliminare infanzia;
 – 24 settembre 2020 prova preliminare primaria;
 – 29 settembre 2020 prova preliminare secondaria di I grado;
 – 1° ottobre 2020 prova preliminare secondaria di II grado.
Questi sono i giorni, a livello nazionale, durante i quali, in Italia, si terranno le prove selettive per il TFA Sostegno 2020. Tantissimi sono gli aspiranti docenti italiani che desiderano prendere parte al concorso. Come sempre, per accedere al concorso, chi desidera prendere parte alla prova preselettiva, deve ugualmente dimostrare di essere in possesso dei requisiti per poter partecipare.

Per quanto riguarda l’accesso alle prove per il TFA Sostegno 2020, i requisiti per partecipare alle selezioni sono, per la scuola dell’infanzia e per la primaria, riguardano tutti i candidati in possesso di abilitazione:

laurea in Scienze della formazione primaria;
– oppure diploma magistrale;
– diploma sperimentale a indirizzo psicopedagogico, con valore di abilitazione;
– diploma sperimentale a indirizzo linguistico, conseguito presso un istituto magistrale;
– un titolo analogo conseguito in un paese estero e riconosciuto in Italia.

Mentre, per la scuola secondaria di primo e secondo grado, già a partire dal 2019, l’abilitazione non è più un requisito indispensabile. Infatti possono partecipare i candidati in possesso di:
abilitazione specifica sulla classe di concorso;
– oppure titolo di laurea e 24 CFU.
Infine, gli insegnanti tecnico pratici (ITP) possono accedere ai percorsi per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno con il diploma.

Nel suo complesso, la selezione prevede diverse prove d’esame con uno sbarramento. Infatti, chi non supera la prova non può accedere alla successiva. Nel complesso parliamo di tre prove. Si comincia con la prova preselettiva, per poi passare a una eventuale prova scritta. In questo caso la valutazione è a discrezione dell’università. Infine c’è una prova orale.

Oltre a provare il concorso per il TFA Sostegno 2020 è possibile con UniversitaEuropa.IT iscriversi ai corsi di specializzazione sostegno in Romania fino al 20 ottobre. Un’opportunità ulteriore per i docenti italiani che hanno l’occasione di formarsi all’estero con un titolo riconosciuto anche in Italia e in tutti i paesi dell’Unione Europea

Richiedi subito maggiori informazioni compilando il form dei contatti:

Richiedi informazioni
Richiedi informazioni