Scuola post liceale per infermieri o fisioterapisti

SCUOLA POST LICEALE PER INFERMIERI E FISIOTERAPISTI

Il sistema scolastico rumeno è articolato su livelli, ed è volto ad assicurare coerenza e continuità nell’istruzione, tenendo in considerazione l’età e le particolarità individuali. La scuola pubblica è completamente gratuita, finanziata dallo Stato rumeno e dagli enti locali, e in alcuni casi anche da società economiche. Le scuole pubbliche possono essere affrontate, dagli studenti e dalle loro famiglie con borse di studio, crediti di studio e tasse scolastiche. Lo Stato s’impegna a fornire il materiale scolastico a supporto delle attività didattiche, con particolare riguardo agli studenti più meritevoli. L’istruzione privata, invece, si finanzia grazie alle rette scolastiche.

Per quanto riguarda i programmi di studio, sia per la scuola pubblica, sia per quella privata sono molto simili tra loro e sono entrambi sottoposti all’approvazione del Ministero dell’educazione.

La scuola dell’obbligo in Romania ha una durata di nove anni che va dai 7 ai 16; la scuola post-liceale, invece, rientra nel IV gruppo d’istruzione e si effettua dopo i 16 anni, per accedere alla scuola post-liceale è necessario il diploma.

Per i cittadini degli Stati membri della Comunità Europea, quindi anche rumeni, i cui titoli d’infermiere responsabile dell’assistenza generale e per i fisioterapisti sono stati rilasciati e/o la cui corrispondente formazione si è svolta in Romania, è riconosciuto il titolo di formazione di infermiere responsabile dell’assistenza generale, e fisioterapisti con istruzione post-secondaria ottenuta da una scuola post-liceale come prova sufficiente, ma deve essere corredato di un attestato che dimostri l’effettivo e lecito esercizio da parte dei cittadini di tale Stato membro, nel territorio della Romania, delle attività di infermiere responsabile dell’assistenza generale e per i fisioterapisti per un periodo di almeno cinque anni consecutivi nei sette anni precedenti la data di rilascio dell’attestato. Le suddette attività devono aver incluso l’assunzione della piena responsabilità per la pianificazione, l’organizzazione e lo svolgimento delle attività infermieristiche o di fisioterapista nei confronti dei pazienti.

 

ITER DI RICONOSCIMENTO DEL TITOLO DI STUDIO

1. Prima di passare alla legalizzazione propriamente detta degli atti, i richiedenti devono ritirare dalle segreterie delle istituzioni emittenti (liceo, scuola post-liceale) un’attestazione per ciascun titolo di studio (diploma di maturità, diploma d’infermiere professionale o fisioterapista).

2. L’apposizione del visto all’Ispettorato scolastico, Ministero della Salute oppure Ministero dell’Educazione e della Ricerca (C.N.R.E.D)

I diplomati al liceo sanitario e alla scuola post-liceale sanitaria statale o di fisioterapia, devono apporre il visto sui seguenti titoli di studio presso l’Ispettorato Scolastico:

  • Attestazione di autenticità dal liceo;
  • Attestazione di autenticità dalla scuola post-liceale sanitaria o di fisioterapia;
  • Diploma di Maturità;
  • Diploma di scuola post-liceale sanitaria o di fisioterapia;
  • Pagella Scolastica rilasciata dalla scuola post-liceale sanitaria o di fisioterapia;
  • Piano d’Insegnamento rilasciata dalla scuola post-liceale sanitaria o di fisioterapia;
  • Il pre-contratto con la struttura sanitaria italiana o centro di fisioterapia (ospedale, clinica, asilo ecc.)

I diplomati della scuola post-liceale privata sono tenuti a convalidare la Pagella Scolastica e il Piano d’Insegnamento presso il Ministero della Salute di Bucarest.

I titoli di studio saranno vistati dal Centro Nazionale di Riconoscimento ed Equipollenza dei Diplomi (C.N.R.E.D.) presso il Ministero dell’Educazione e della Ricerca mediante programmazione telefonica, i quali sono:

  • Attestazione di autenticità (spesso, tale attestazione è allegata al programma analitico);
  • Diploma di Laurea;
  • Pagella Scolastica;
  • Programma analitico;
  • Pre-contratto;

Importante!!! L’Autorizzazione di Libera Pratica (indipendentemente dal tipo dei corsi ultimati) sarà vistata dal Ministero della Salute di Bucarest.

3. Alla Prefettura di Bucarest oppure quella territorialmente competente dovranno essere presentati:

  • Diploma di Maturità;
  • Diploma di scuola post-liceale sanitaria o di fisioterapia;
  • Pagella Scolastica della scuola post-liceale sanitaria o di fisioterapia;
  • Piano d’Insegnamento della scuola post-liceale sanitaria o di fisioterapia -programma analitico;
  • Certificato di casellario giudiziale;
  • Certificato di Matrimonio (tipo internazionale) oppure Decisione Giudiziaria di Divorzio;
  • Certificato di Nascita (tipo internazionale).

4. Traduzioni e legalizzazioni, necessitano per:

  • Diploma di Maturità;
  • Diploma di scuola post-liceale sanitaria o di fisioterapia;
  • Pagella scolastica della scuola post-liceale sanitaria o di fisioterapia;
  • Piano d’Insegnamento della scuola post-liceale sanitaria o di fisioterapia -Programma analitico;
  • Autorizzazione di Libera Pratica;
  • Certificato di casellario giudiziale;
  • Certificato di Matrimonio (tipo internazionale) oppure Decisione Giudiziaria di Divorzio;
  • Certificato di Nascita (tipo internazionale);
  • Curriculum Vitae (sarà tradotto ma non legalizzato);
  • Fotocopie dei diplomi;

presso la Corte d’Appello/Tribunale competente territorialmente:

  • saranno legalizzati con timbro “apostille” tutti i documenti legalizzati in precedenza dal notaio pubblico (le copie conformi all’originale e le traduzioni).

5. presso la Cancelleria Consolare dell’Ambasciata d’Italia di Bucarest ai fini d’ottenere la “Dichiarazione di valore” dei certificati scolastici, diploma di maturità o universitari.

Per ottenere la Dichiarazione di Valore di un certificato scolastico occorre:

  1. Legalizzare il diploma presso il Provveditorato agli Studi competente per di rilascio del diploma;
  2. Tradurre il diploma presso un traduttore giurato di lingua italiana;
  3. Legalizzare l’originale rumeno e la traduzione presso il Ministero degli Affari Esteri rumeno.

Successivamente, il diploma e le traduzioni legalizzati dovranno essere presentati presso la Cancelleria Consolare dell’Ambasciata d’Italia in Romania. Inoltre l’interessato dovrà compilare e sottoscrivere la domanda di rilascio della Dichiarazione di valore, allegando una fotocopia del suo documento d’identità. Nella domanda bisogna, infine, specificare la finalità della richiesta.

Documenti necessari in Italia per riconoscimento e per equipollenza – legalizzati conformemente alle descrizioni succitate:

  • Pagella scolastica della scuola post-liceale sanitaria o di fisioterapia;
  • Piano d’Insegnamento della scuola post-liceale sanitaria o di fisioterapia;
  • Autorizzazione di Libera Pratica;
  • Certificato di casellario giudiziale;
  • Certificato di Matrimonio (tipo internazionale) oppure Decisione Giudiziaria di Divorzio.

Detti documenti saranno corredati dalle Dichiarazioni di Valore ed anche dalle fotocopie del passaporto, fotografie formato passaporto, procura tradotta più specimen di firma, scheda professionale, curriculum vitae ecc.

Nota: per diploma di scuola post-liceale o per diploma di infermiere professionale o di fisioterapista s’intende qualsiasi titolo di studio ottenuto in seguito all’ultimazione dei corsi del ciclo post-liceale sanitario (inclusivamente per i casi di equipollenza ai sensi della Legge 797/1997) e qualunque denominazione avesse (attestazione, certificato di compimento dei corsi della scuola post-liceale, certificato di competenze professionali, diploma di specializzazione post-liceale ecc.)

Secondo la legge italiana dopo aver effettuato la suddetta procedura si è autorizzati ad esercitare in Italia la professione di infermiere o di fisioterapista previa iscrizione al Collegio Professionale territorialmente competente, che provvede ad accertare il possesso, da parte degli interessati delle conoscenze linguistiche per lo svolgimento della professione ed informa il Ministero interessato dell’avvenuta iscrizione.

Da anni molti rumeni si trasferiscono in Italia, e persone con titoli di studio da infermieri e fisioterapisti, si sono trovati ad affrontare notevoli difficoltà per il riconoscimento del proprio titolo di studio, riconoscimento che in realtà non esisteva, chi esercitava la professione d’infermiere o di fisioterapista era perché avevano deciso di conseguire il titolo di studio in Italia, invece chi non poteva doveva rinunciare a esercitare tale professione, e trovare un altro lavoro. Oggi invece, grazie anche all’entrata della Romania nella Comunità Europea, è garantito il riconoscimento dei titoli di studio per infermieri e fisioterapisti in Italia, come per altre figure professionali, anche se il percorso per il riconoscimento dei titoli di studio è piuttosto arduo, soprattutto per il reperimento di tutti i documenti. La strada per il riconoscimento è lunga, e leggere la lista di tutte le cose da fare e i documenti da preparare può far venire voglia di rinunciare, ma è una lista che in confronto a tutti gli anni di studio affrontati per diventare infermiere o fisioterapista in confronto è niente, necessita solo di pazienza.

In Romania la scuola post-liceale permette agli studenti di ottenere un titolo di studio che gli permette di essere poi direttamente introdotti nel mondo del lavoro, con titolo accademico anche senza dover frequentare un percorso di studi universitario.

Dopo aver effettuato il riconoscimento del titolo di studio rumeno, è possibile esercitare la professione di infermiere o fisioterapista in Italia e iscriversi anche ai vari albi di settore.

Vuoi saperne di più: Contattaci