Giu 29

Prolungate le iscrizioni corsi di laurea, TFA, master e dottorati A.A.2017-2018

Si informano tutti gli studenti interessati che i termini per le iscrizioni ai corsi di laurea, ai TFA, ai master e ai dottorati di ricerca sono stati prolungati.

E’ possibile iscriversi a tutti i i corsi di laurea, laurea magistrale, master e dottorati fino al 20 Luglio 2017, inclusi i corsi di laurea in medicina, odontoiatria, veterinaria, farmacia, biologia, fisioterapia.

Il termine ultimo per le iscrizioni ai TFA (abilitazione insegnamento) e abilitazione sostegno è il 30 Settembre 2017.

Il nostro team di esperti è a vostra disposizione, non esitate a contattarci per qualsiasi informazione: Pagina contatti

Pubblicato in News
Giu 11

Abilitazione all’insegnamento all’estero conviene: dal Miur novità interessanti con le tabelle di valutazione

Abilitazione all’insegnamento all’estero conviene: la nuova tabella valutazione titoli del Miur lo dimostra.

Quella che pare essere una sorpresa, in realtà è una notizia che gratifica coloro che hanno deciso di intraprendere e sostenere il percorso di abilitazione all’insegnamento all’estero. Un provvedimento importante e di grande innovazione in fatto di democrazia ed innovazione.

Arriva direttamente dal Miur, che attraverso le nuove tabelle di valutazione dei titoli, ha dimostrato di concedere lo stesso trattamento agli abilitati in paesi esteri, ovvero pari a coloro che invece scelgono di abilitarsi in Italia con step rivisti, riesaminati più e più volte e talvolta appesantiti con inevitabili conseguenze sull’umore e sulle speranze di quanti ambiscono a sedere in cattedra. In realtà tale deliberazione  viene dettata proprio dall’Unione Europea: il Ministero è chiamato ad adeguare la tabella di valutazione al fine di evitare  procedure d’infrazione, o conseguentemente delle sanzioni, da parte dell’Unione Europea.

Abilitazione insegnamento in Romania

Ricordiamo infatti che attualmente e con adesione considerevole da parte dell’utenza, è  possibile seguire all’Estero corsi specifici che permettono di ottenere l’abilitazione all’insegnamento ed anche la specializzazione sul sostegno. Ciò spinge tantissimi aspiranti docenti a tentare tale possibilità, sempre più spesso motivati dal desiderio di conseguire un titolo in realtà e con iter caratterizzati da snellezza burocratica ma di medesima caratura in fatto di preparazione e formazione didattica pedagogica.

Sostanzialmente, per capirne di più, è sufficiente analizzare quanto viene attestato con l’importantissima ed attesissima nuova tabella di valutazione titoli allegata al DM 374 del 1° giugno scorso che riapre le graduatorie di istituto. Quindi i titoli conseguiti all’Estero sono equiparati a quelli conseguiti secondo i percorsi di abilitazione italiani ( Sis, Pas, Tfa) e prevedono il medesimo punteggio.

Nel dettaglio tecnico, alle abilitazioni conseguite all’estero viene assegnato un punteggio pari a:

8 punti: se il titolo manca di un giudizio finale;
4 punti: se il punteggio è inferiore a 60;
5 punti: se il punteggio è compreso tra 60 e 65;
6 punti: se il punteggio è compreso tra 66 e 70;
7 punti: se il punteggio è compreso tra 71 e 75;
8 punti: se il punteggio è compreso tra 76 e 80;
9 punti: se il punteggio è compreso tra 81 e 85;
10 punti: se il punteggio è compreso tra 86 e 90;
11 punti: se il punteggio è compreso tra 91 e 95;
12 punti: se il punteggio è compreso tra 96 e 100.
Gli stessi punteggi sono assegnati per i corsi di abilitazione sostenuti in Italia. Per entrambi poi è prevista una maggiorazione pari a:            S.I.S.S.- 54 punti;                                                TFA- 66 punti;                                                  Laurea in Scienze della formazione primaria (per i docenti della scuola dell’infanzia e primaria)- 72 punti.

Abilitazioni estere: il punteggio assegnato varia a seconda del titolo con il quale sia stato omologato dal MIUR. Ad esempio, se l’abilitazione estera è stata riconosciuta analoga al TFA, il docente otterrà un punteggio pari a 66 punti.

http://www.istruzione.it/graduatoriedistituto/allegati/dm374_17.zip

Un successo ed il riconoscimento di impegno e sacrificio profuso nello studio per quanti hanno scelto un iter di formazione diverso e hanno investito su una realtà di specializzazione di altissimo livello ma che evidenzia la possibilità di abilitarsi con una soluzione più rapida e all’avanguardia. Un diritto che rivoluziona alcune metodologie e tenta di chiudere a pregiudizi pesanti ed opprimenti.

Il conseguimento dell’abilitazione all’Estero viene regolarmente riconosciuto in Italia con l’omologazione del titolo conseguito e vede sempre un numero crescente di candidati attraversare fasi di specializzazione più esili rispetto a quelle previste nel nostro Paese con un notevole alleggerimento di sforzi senza tuttavia intaccare la necessità di una irrinunciabile, adeguata, e ricercata preparazione nel settore in questione con una vasta possibilità di scelta multidisciplinare. Inoltre a fare la differenza anche la possibilità di confrontarsi con culture internazionali e avviare una fase di crescita in contesti nuovi.

È opportuno sottolineare  che con la recente introduzione del Fit, tirocinio formativo triennale, diventare insegnante in Italia diventa attualmente ancora più complesso e gli aspiranti docenti trovano ulteriori difficoltà per ottenere il titolo post universitario tendendo in maniera incisiva verso il precariato lungo. Il Fit prevede valutazioni in itinere e finali delle competenze e delle attitudini professionali degli aspiranti docenti. Non consegna più la cosiddetta “abilitazione” e per giungere al ruolo ci saranno dei passaggi graduali articolati in un percorso di tirocinio. Il primo concorso è previsto per il 2018, poi partirà la formazione triennale.

Rivolgersi ad istituti universitari all’estero significa optare per una strada conveniente e caratterizzata da step decisamente più agevoli che concedono un risultato immediato e a tutti gli effetti riconosciuto.

Come ottenere il riconoscimento del titolo di abilitazione conseguito all’estero: Concluso il percorso abilitante, per lo studente è necessario avviare le richieste per il riconoscimento in Italia per esercitare finalmente la professione ed entrare nelle graduatorie. Le modalità non sono assolutamente complesse.     Al Miur, Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e l’Autonomia Scolastica, va chiesta la ratifica dell’abilitazione all’insegnamento all’estero. Il riconoscimento può riguardare titoli conseguiti nei Paesi dell’Unione Europea o in Paesi non comunitari. La richiesta può essere inoltrata, secondo la direttiva 2005/36/CE, recepita in Italia con il decreto legislativo n. 206 del 6 novembre 2007, per i seguenti ruoli:

  • docente di scuola dell’infanzia;
  • docente di scuola primaria;
  • docente di scuola secondaria di primo grado;
  • docente di scuola secondaria superiore.

Con universitaeuropa.it puoi avere accesso ai percorsi di abilitazione e grazie ad un accurato e professionale servizio di tutoraggio sarai seguito e sostenuto in tutte le fasi.

Contattaci e potrai ottenere tutte le informazioni relative al conseguimento dell’abilitazione all’insegnamento in Romania e alle modalità per ottenere il riconoscimento, entrare nelle graduatorie ed iniziare finalmente ad insegnare.

Contattaci qui!

 

 

 

Pubblicato in News
Mag 15

TFA, Conseguire l’abilitazione all’insegnamento, con noi è possibile. Iscrizioni entro il 30 giugno

TFA, abilitazione insegnamento, situazione davvero complessa per gli aspiranti insegnanti italiani. Il percorso per entrare nelle graduatorie, ambire alla professione, sedere finalmente in cattedra dopo anni di studio, sacrifici e dubbi è pronto a cambiare totalmente. Una vera e propria rivoluzione nel panorama della scuola. Un vento di assoluto cambiamento del quale si è iniziato a parlare moltissimo dai mesi scorsi e che rappresenta uno  stravolgimento completo che in tanti temono.  A farne le spese in questo momento soprattutto migliaia e migliaia di non abilitati che aspettano di capire come muoversi.   Spaventati infatti dalle pressanti novità è quasi naturale che avvertano una sensazione di ulteriore precarietà di fronte ad assolute innovazioni nel settore, per le quali molte delle volte non si è ferrati quanto più che mai spaesati.

Dal Ministero dell’Istruzione è in elaborazione un intenso piano di cambiamento che rivoluziona il tradizionale metodo per abilitarsi all’insegnamento. Infatti per il tanto atteso TFA terzo ciclo è tempo di abolizione.

Tfa Terzo Ciclo ufficialmente non si fa: decisione del Consiglio dei Ministri

https://www.miuristruzione.com/category/tfa-terzo-ciclo/

La tanto desiderata e sudata abilitazione avverrà per il prossimo futuro con il tirocinio triennale. Conseguentemente non ci sarà più nessun TFA. Novità assoluta che lascia un po’ di amaro in bocca per coloro che speravano di essere ormai  ad un passo dalla meta.

Niente Tfa Terzo Ciclo, dal 2018 fase transitoria per 62.500 abilitati Tfa e Pas

Il TFA terzo ciclo viene formalmente sostituito dal FIT, il tirocinio triennale abilitante e retribuito cui si potrà accedere previo superamento di un concorso. Quello più vicino dovrebbe essere il concorso docenti del 2018, ma per il quale devono essere ancora chiariti tutti dettagli, quindi modalità di svolgimento e requisiti. L’abilitazione all’insegnamento, dunque, alla quale eravamo abituati, scompare, lasciando il posto ai nuovi iter per diventare insegnanti. Come già più volte anticipato, nel prossimo futuro per diventare docenti nella scuola secondaria bisognerà conseguire la laurea per poi accedere al concorso.

Sostanzialmente per diventare docenti nella scuola secondaria di I e II grado sarà indispensabile partecipare ad un concorso pubblico nazionale, indetto su base regionale o interregionale. Successivamente i vincitori saranno avviati al percorso triennale di formazione iniziale, tirocinio ed inserimento nella funzione di docente. Si tratterà di fasi differenziate tra posti comuni e posti di sostegno. Si concluderà con un periodo di formazione che consentirà poi l’accesso ai ruoli a tempo indeterminato. Ma per entrare definitivamente nel mondo dell’insegnamento occorrerà superare le valutazioni intermedie e finali del percorso formativo. Solo a questo punto i docenti potranno puntare ad un contratto triennale retribuito di formazione iniziale, tirocinio e inserimento nella funzione di docente. Insomma aria di stravolgimento epocale.

Intanto però in questi mesi c’è chi si trova in una sorta di limbo. Coloro che già puntavano ad entrare nel percorso dell’abilitazione all’insegnamento ma che improvvisamente si trovano con un nulla di fatto e anzi tante nuove difficoltà all’orizzonte. C’è infatti chi non sa come procedere e potrebbe essere vinto dal pessimismo e dall’avvilimento. Il timore di perdere mesi preziosi incombe per chi vorrebbe al più presto avere tutte le carte in regole per insegnare. Adeguarsi ad un’attesa purtroppo lunga senza riuscire a vedere finalmente le linee concrete e definite di un sogno e di una speranza mettono a dura prova.  Tempo che non si può pensare di vivere senza pensare ad una soluzione più rapida e soprattutto che offra serenità in un percorso naturalmente non così agevole di suo. E’ il tuo caso? Stai aspettando da tanto tempo di poterti finalmente abilitare e conoscere il nuovo piano previsto,   ma non vuoi e non puoi aspettare ancora a lungo? E soprattutto non intendi finire nelle complesse maglie che incastrano chi si trova con un piede tra la riforma ed un altro nel sistema tradizionale? Se non vuoi essere divorato dall’indecisione e dall’inesorabile trascorrere del tempo c’è un modo per puntare alla concretezza del tuo sogno. Puoi scoprire un modo per afferrare l’abilitazione senza attendere ancora.

Grazie ad UniversitaEuropa.IT, infatti,  c’è ancora la possibilità per abilitarsi e conseguire il tradizionale TFA. UniversitaEuropa.IT  offre un efficace servizio di tutoraggio grazie al quale sarai seguito e sostenuto nel percorso di studio e di verifica che ti consentirà di abilitarti all’estero, in Romania. L’abilitazione viene regolarmente riconosciuta nel nostro paese senza difficoltà e tu potrai avere a tua disposizione la chiave per entrare a far parte del mondo dell’insegnamento.

UniversitaEuropa.IT con validi esperti ti aprirà la porta di un sogno che hai nel cassetto! La cattedra non sarà più lontana nei tuoi pensieri, ma anzi sempre più possibile e vicina.

Ma non esitare troppo perché le iscrizioni scadono il 30 giugno!

Contattaci al più presto per avere tutte le informazioni e per usufruire  di un servizio di tutoraggio adatto alle tue esigenze.

Form contatti: link

Basta paure, basta spaventarsi e vedere davanti a sé solamente ostacoli che potrebbero sembrarti insormontabili!

Il tempo va riempito di sogni che possano essere realizzati! La concretezza e la determinazione di una scelta farà la differenza per il tuo futuro.

Pubblicato in News
Mag 05

Termine iscrizioni corsi di laurea, TFA, master e dottorati A.A.2017-2018

Si informano le aspiranti matricole che il termine ultimo per le iscrizioni ai corsi di laurea, ai TFA, ai master e ai dottorati di ricerca è il 30 Giugno 2017, scegliete pure il corso più adatto alle vostre esigenze nell’ampia offerta formativa di UniversitaEuropa.IT: Offerta Formativa

Il nostro team di esperti è a vostra disposizione, non esitate a contattarci per qualsiasi informazione: Pagina contatti

 

Pubblicato in News
Mag 02

Studiare in Europa: esperienza che diventa opportunità

Intraprendere un percorso di studi universitari in Europa rappresenta una possibilità straordinaria per ogni studente. Un’esperienza in grado di trasformarsi in opportunità. Sono in numero sempre crescente i giovani che decidono di studiare nelle università europee, laurearsi e specializzarsi nei settori maggiormente richiesti attualmente nel mondo del lavoro. Spostarsi in Europa significa scoprire panorami formativi, arricchire il proprio bagaglio culturale ed umano e, se a ciò aggiungiamo la possibilità di imparare una nuova lingua, i benefici ed i frutti di un’esperienza simile non sono assolutamente sottovalutabili. Ad oggi la Romania è considerata una delle mete scelte con considerevole frequenza. Se analizziamo il caso Romania, infatti, gli studenti che sono attratti da tale realtà sono molti e ciò è segnale di una realtà che funziona e soprattutto che stimola i giovani ad inseguire con costanza e fiducia un obiettivo.

Laurea

A stimolare le partenze verso la Romania, la ricca offerta formativa, in linea con le direttive europee, e le favorevoli condizioni economiche oltre alla certezza di un titolo universitario riconosciuto in Italia e nell’area Europa. UniversitàEuropa.it può aiutarti in questo!  Offre, infatti, grazie alla presenza di esperti consulenti, un servizio di riferimento che consente agli studenti di conoscere i piani di formazione, muoversi con assoluta facilità tra le pieghe della burocrazia e favorire quindi le iscrizioni e sostenere i richiedenti nel percorso di studi previsto attraverso una ricca ed efficace guida in una realtà nuova. Un’esperienza unica che è accessibile a tutti. Talvolta i tanto temuti test di ingresso, previsti in moltissimi atenei italiani, tendono ad inibire le ambizioni e i sogni di giovani studenti i quali spesso si orientano in percorsi differenti dalle proprie inclinazioni. UniversitàEuropa.it può aiutarti a credere in te stesso e a cercare una soluzione davvero adatta a te!

L’offerta formativa in Romania, come detto, è davvero ampia e se andiamo a scoprire quali sono le università più gettonate, ne troviamo almeno dieci con un ventaglio di possibilità e quindi facoltà davvero interessante. Università che centrano livelli di qualità elevatissimi in linea con i migliori standard europei. Conseguire un titolo di studio in tali poli offre la certezza e la consapevolezza di aver scelto con attenzione e cura per il proprio futuro. Parliamo di centri universitari che puntano fortemente sulla necessità di preparare gli studenti alle richieste del mondo lavorativo e le stesse convenzioni stipulate con enti ed aziende rafforza il progetto all’avanguardia elaborato con grande perizia.

Troviamo per esempio il polo universitario di Targu Mures con le facoltà di Medicina e Farmacia. Nel dettaglio sono attive Medicina, Odontoiatria e Farmacia.

È possibile scegliere di iscriversi poi all’Universita` Apollonia di Iasi. Anche in questo istituto troviamo la facoltà di Odontoiatria, poi la facoltà di Scienze della Comunicazione.

Ad Arad troviamo invece la prestigiosa Universita` Vest Vasile Goldis dove è possibile seguire i corsi delle facoltà di Giurisprudenza,  Economia, Medicina, Farmacia e Odontoiatria, Istituto di Scienze della Vita, Lettere e Filosofia, Politica e Scienze amministrative, Psicologia, Scienze della Formazione e di Educazione Fisica e Sport, Facoltà di Scienze Naturali, Ingegneria e Informatica (IT & C)Macea Università Giardino Botanico.

arad

A Constanza vi è poi l’ Università Statale “Ovidius”. I corsi attivati sono Facoltà di Odontoiatria, Facoltà di Farmacia, Facoltà di Medicina, Facoltà di Psicologia e Scienze dell’Educazione, La scuola di arte. Facoltà di Educazione Fisica e Sport, Facoltà di Teologia, Facoltà di Matematica e Informatica, Facoltà di Fisica, Chimica, Elettronica e tecnologia del petrolio, Facoltà di Lettere, Facoltà di Scienze Naturali e agricola. Facoltà di Giurisprudenza, scienze amministrative e di Sociologia, Facoltà di Ingegneria Civile, Facoltà di Ingegneria Meccanica, Industriale e marittimo. 

Sempre ad Arad vi è inoltre l’Universita` Aurel Vlaicu. Si può scegliere di studiare tra le seguenti facoltà: design, facoltà di educazione fisica e sport, facoltà di ingegneria, facoltà di Ingegneria alimentare, turismo e tutela ambientale, facoltà di Teologia, facoltà di scienze della Formazione, Psicologia e Scienze Sociali, facoltà di Scienze Economiche, facoltà di Scienze Esatte, facoltà di Scienze Umane e sociali.

A Timisoara Banat troviamo l’Università degli studi di  Scienze Agrarie e Medicina Veterinaria. L’offerta formativa prevede la facoltà di Agraria, facoltà di orticoli e forestali, facoltà di management agricolo, facoltà di Medicina Veterinaria, facoltà di scienze e biotecnologie animali, facoltà di processi e tecnologie Agroalimentari.

Nella città di Bucarest vi è l’Università Statale.

Le facoltà alle quali è possibile accedere sono Management e Business, Biologia, Chimica, Filosofia, Fisica, Geografia, Geologia e Geofisica, Storia del Giornalismo e Comunicazione, Lingue e letterature straniere, Lettere, Matematica e Informatica, Psicologia, Sociologia, Scienze Politiche e Teologia

A Oradea vi è ancora un’ Università statale dove è possibile scegliere tra le Facoltà di Lettere, Facoltà di Ingegneria e Architettura, Facoltà di Giurisprudenza, Dipartimento di Geografia, Turismo e Sport, Facoltà di Ingegneria Elettronica e Information Technology, Facoltà di Ingegneria di potenza e Gestione Industriale, Facoltà di Ingegneria e Management Technology, Facoltà di Storia, Relazioni Internazionali, Scienze Politiche e della Comunicazione, La scuola d’arte, Facoltà di Medicina e Farmacia, Dipartimento di Protezione Ambientale, Facoltà di Scienze, Facoltà di Economia, Facoltà di Scienze Sociali, Facoltà di Teologia Ortodossa. 

A Cluj-Napoca troviamo l’Università di Medicina e Scienze farmaceutiche “Juliu Hatieganu” che propone nel piano di studio Medicina, Odontoiatria e Farmacia. 

 A Craiova vi è l’Università di Medicina e Farmacia dove si può frequentare la facoltà di Medicina, oppure la Facoltà di Odontoiatria, o la Facoltà di Farmacia, la Scuola di Ostetricia e Infermieristica

 

A questo punto non resta che scegliere perché…studiare in Europa è un’esperienza che offre opportunità

Vuoi saperne di più? Consulta la nostra offerta formativa: Offerta formativa

 

Pubblicato in News
Apr 05

Conference ‘‘TRANSLATION vs INTERPRETATION”, organised by the UVVG Modern Languages Department Arad Romania.

Conferenza

The Department of Applied Modern Languages of “Vasile Goldis” Western University of Arad has the pleasure to invite you to a conference focused on translations and interpretation, entitled: “TRANSLATION vs INTERPRETATION EVOLUTION AND PERSPECTIVES IN THE 21ST CENTURY”.

“Vasile Goldis” Western University of Arad is a dynamic and ambitious university with the clear mission of improving new directions in an ever-changing society by means of education, innovation and foreign languages. This conference emphasizes the increased need for:

  • international testing of linguistic competence;
  • translation and interpretation
  • the main actors and scenes, specific instruments

Take part in a dynamic conference with dynamic themes and speakers! Join us where Translation is entwined with Interpretation and see their importance in our lives.

More information: Program

Pubblicato in News
Mar 22

Università “Vasile Goldis” di Arad, viaggio tra le facoltà “eccellenza”

L’Università di West “Vasile Goldis” di Arad in Romania vanta, nell’ampio raggio di scelte per lo studente per la formazione universitaria, come è noto, riferimenti di eccellenza. È proprio tra di essi che andremo ad approfondire  aspetti legati ad alcune facoltà che continuano a rappresentare nel panorama europeo poli di eccellenza con risultati incoraggianti e di elevata affidabilità. È possibile formalizzare la propria iscrizione alla “Vasile Goldis” optando per un percorso formativo più vicino alle esigenze per le professionalità maggiormente richieste oggi.

università in romani

Iniziamo citando la facoltà di Scienze Economiche, Informatica ed Ingegneria. Riorganizzata dall’anno accademico 2015-2016, la facoltà ha come obiettivo la formazione di risorse umane altamente qualificate. Interessante il piano di collaborazione attivo tra la facoltà e le attività imprenditoriali, enti pubblici e privati ed altre università. Nei programmi sono incluse tutte le materie di base e le specializzazioni opzionali di profilo ad impatto europeo. Ciò consente, dunque, la formazione di specialisti nelle aree di interesse. La Facoltà è nata dalla fusione delle tre branche, la più antica delle quali, la Facoltà di Scienze Economiche è stata fondata nel primo anno della Western University “Vasile Goldis” di Arad, rispettivamente, per l’anno accademico 1990-1991.  A partire dal 2005, la Facoltà di Marketing, Gestione, computer è stata attiva sotto il nuovo nome della Facoltà di Scienze economiche, secondo i GD. 916/2005. A partire con l’anno accademico 2005-2006, la Facoltà di Scienze Economiche ha proceduto anche a riformulare i programmi scolastici per l’attuazione del processo di Bologna, organizzazione di studi in tre cicli: Laurea (3 anni), Laurea Magistrale (2 anni), PhD (3 anni). La Facoltà di Informatica è nell’Università West “Vasile Goldis” di Arad a partire dal 2002-2003, secondo i GD. 410/2002 e GD. 944/2002. Il Senato Accademico ha deciso di creare poi una specializzazione di Informatica  considerando l’importanza della formazione di specialisti in questo campo massicciamente richiesti in ambito lavorativo. Dall’anno accademico 2011-2012 è nata dunque la Facoltà di Scienze Naturali, Ingegneria e di InformaticaIn questa struttura figurano prestigiosi dipartimenti tra i quali quello di Biologia che offre agli studenti un percorso di formazione e studio di caratura notevole grazie alla costante opera di approfondimento scientifico di rilievo. E’ possibile accedere anche alla facoltà di Affari Economici in lingua inglese. Un percorso questo di altissima specializzazione che fornisce agli studenti la capacità di analisi specifica offrendo gli strumenti più importanti ed utilizzati nei sistemi internazionali.

medicina

Passiamo ora alla Facoltà di Medicina, Farmacia, Odontoiatria.   Fondata nel 1991, presenta un panorama completo di corsi attivati per la formazione di personale di ambito sanitario e scientifico. Tra essi, oltre a quelli estremamente apprezzati di Medicina, Odontoiatria, Odontotecnica, figura anche quello, molto richiesto, di Fisioterapia e riabilitazione che prevede una durata di 3 anni con il raggiungimento di 180 crediti. Nel dettaglio invece della Facoltà di Farmacia il corso di laurea evidenzia l’importanza di questa specializzazione nella struttura dell’ assistenza sanitaria, in linea con le norme dell’UE. La struttura dei piani di studio accademici prevede una formazione teorica ed una pratica, necessarie per l’ esercizio della professione del farmacista. E’ possibile seguire i corsi di Farmacia in lingua romena, francese e inglese. Gli studenti possono usufruire di strutture moderne e attrezzature multimediali  per lo svolgimento di attività di studio ed approfondimento ed inoltre la facoltà ha a disposizione un vastissimo giardino botanico.  La durata del corso è di  5 anni e lo studente deve acquisire 300 CFU che gli consentono di acquisire competenze professionali e trasversali ovvero progettazione, formulazione, preparazione e confezionamento di farmaci, integratori alimentari, cosmetici e altri prodotti per la salute (in farmacia e l’industria) immagazzinamento, conservazione, distribuzione di farmaci, integratori alimentari, cosmetici e altri prodotti per la salute, erogazione di integratori alimentari, cosmetici e altri prodotti sanitari e assistenza farmaceutica, analisi e controllo delle sostanze, farmaci, integratori alimentari, cosmetici e altri prodotti per la salute, laboratori di analisi, biochimica, tossicologia e igiene ambientale e alimentare, gestione, marketing e amministrazione di salute, consulenza e competenza in medicine, integratori alimentari, cosmetici e altri prodotti per la salute. Quindi riuscire ad identificare gli obiettivi da raggiungere, le risorse disponibili, le condizioni per il completamento del loro flusso di lavoro, orario di lavoro, scadenze e gestione dei rischi associati, identificare ruoli e responsabilità all’interno di un team multidisciplinare e tecniche di applicazione e relazioni di lavoro efficaci all’interno del team, l’uso efficace delle fonti di informazione e le risorse di comunicazione e assistenza per la formazione (portali internet, software specializzati, banche dati, corsi on-line). 

La politica dell’Università “Vasile Goldis“, istituto che ricordiamo ha ricevuto attestati e riconoscimenti di prestigio,  in tutti gli ambiti di studio è quella di puntare ad un numero sempre crescente di giovani pronti e preparati in maniera eccellente per la carriera professionale e per le tante e continue sfide. Garantire una idonea formazione e preparazione professionale, oltre che umana, risponde esattamente alle richieste del mondo del lavoro e quindi a quelle degli aspiranti professionisti. Il percorso di studio è reso agevole grazie alla presenza di docenti di altissima preparazione culturale e allo stimolante approfondimento di ogni specifico settore.

Università “Vasile Goldis” è davvero un’occasione da non lasciarsi sfuggire!
Scrivici per saperne di più! Form contatti

 

Pubblicato in News
Feb 28

Test ingresso università 2017: date delle prove di ammissione

Inizia a delinearsi iI calendario con le date dei test d’ingresso alle università del 2017 per lo svolgimento delle tanto temute prove di ammissione alle facoltà a numero chiuso. Ad oggi ci sono già dei riferimenti indicativi dal MIUR, ma le date sono state ufficialmente definite. Sull’onda delle date scelte negli ultimi anni, è stata confermata la tendenza.

AURELVLAICUARADL’ attesa e la tensione, ovviamente, si fanno sentire ed emotivamente mettono a dura prova aspiranti studenti delle facoltà in questione.

Massima attenzione quindi per evitare il rischio di non poter accedere ai corsi di laurea ad accesso programmato nazionale  come le gettonatissime facoltà di Medicina Odontoiatria e Professioni sanitarie.

Le date dei test d’ingresso sono naturalmente differenti in base al corso di laurea. 

Già prima della primavera 2017 sono in programma sedute di test di ammissione. La maggior parte, comunque, si terrà durante la stagione estiva e a settembre.

Per quanto riguarda i test ingresso 2017 organizzati dal Miur per accedere ai corsi di laurea ad accesso programmato nazionale, ovvero Medicina e Odontoiatria (ma anche Medicina in inglese (IMAT) e Professioni Sanitarie) le prove si svolgeranno in contemporanea in tutte le università statali italiane, nel giorno stabilito dal Ministero dell’Istruzione e le date ufficiali saranno rese pubbliche con un apposito decreto ministeriale, che però, al momento, non è ancora disponibile.

Il test per la laurea magistrale a ciclo unico in Medicina e Chirurgia e in Odontoiatria e Protesi Dentaria si svolgerà in data martedì 5 settembre 2017.

Il test per la laurea magistrale a ciclo unico in Medicina Veterinaria avrà luogo in data mercoledì 6 settembre 2017.

Architettura il test sarà  giovedì 7 settembre 2017.

I test in professioni sanitarie si svolgeranno in data mercoledì 13 settembre 2017.

Per quanto riguarda il test per la laurea magistrale a ciclo unico in Medicina e Chirurgia erogati in lingua inglese, questi avranno luogo in data giovedì 14 settembre 2017.

I candidati che vorranno affrontare il test per la laurea magistrale a ciclo unico in scienze della formazione primaria dovranno attendere il giorno venerdì 15 settembre 2017.

Differente la scelta di alcune università private che invece si organizzano per lo svolgimento dei test d’ingresso di area sanitaria in modalità del tutto autonoma, optando per date diverse da quelle dei test del Miur.  

Ad esempio per la Cattolica 30 marzo per il Test medicina, settembre 2017 invece per le Professioni sanitarie. Al San Raffaele  il Test medicina potrebbe svolgersi ad agosto 2017 così come odontoiatria. Sempre fine agosto per medicina in inglese e professioni sanitarie. Al Campus Bio-Medico di Roma il Test medicina Campus potrebbe avere luogo ugualmente a fine agosto 2017. Per le Professioni sanitarie settembre 2017. Humanitas University sarebbe orientata per settembre 2017 sia per il Test medicina in inglese che per il Test infermieristica.

Inizia, dunque, il percorso di preparazione da parte di molti studenti alle prese con approfondimenti, simulazioni, verifiche, dispense e quant’altro con il solo obiettivo di superare, anche brillantemente, il test che rappresenta un primo step verso la professione.

I test di ingresso, come è noto, interessano anche molte altre facoltà non solamente, dunque l’area sanitaria che abbiamo descritto più dettagliatamente. Talvolta possono essere anche solo di natura valutativa e non selettiva.

Comunicato ufficiale MIUR

Ufficio Stampa

Roma, 1 marzo 2017

Università, pubblicato il calendario dei test
per i corsi ad accesso programmato.

Si parte il 5 settembre

Si terranno a partire dal prossimo 5 settembre le prove di ammissione ai corsi di laurea ad accesso programmato a livello nazionale. Sul sito del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca sarà pubblicato nel corso di questo pomeriggio il calendario per l’anno accademico 2017/2018.

Ecco le date:

  • Medicina e Chirurgia, Odontoiatria e Protesi Dentaria, 5 settembre;
  • Medicina Veterinaria, 6 settembre;
  • Architettura, 7 settembre;
  • Professioni sanitarie, 13 settembre;
  • Medicina e Chirurgia in lingua inglese, 14 settembre;
  • Scienze della formazione primaria, 15 settembre.

Le modalità e i contenuti della prova e il numero di posti disponibili per le immatricolazioni saranno definiti con successivo decreto.
In allegato, l’infografica.

 

Tutte le novità verranno pubblicate su UniversitaEuropa.IT

Per tutte le informazioni sull’accesso alle università in europa contattaci: Form contatti

 

Pubblicato in News