ABILITAZIONE ALL’INSEGNANTE DI SOSTEGNO / SPECIALIZZAZIONE SOSTEGNO

ABILITAZIONE ALL’INSEGNANTE DI SOSTEGNO

Intraprendere la carriera d’insegnante non è una strada da prendere alla leggera. Perché l’insegnamento in sé è una missione, perché si ha in mano il futuro formativo della nuova generazione di lavoratori.

Purtroppo ci sono dei casi in cui gli studenti, hanno qualche problema, chiamiamolo generalmente di apprendimento, e perciò hanno bisogno di un sostegno maggiore rispetto agli altri studenti. Questo sostegno maggiore comporta che lo studente ha un insegnante di sostegno a sua completa disposizione.

Diventare un insegnante di sostegno ovvero conseguire la specializzazione sostegno implica intraprenderete un percorso di studi tutt’altro che semplice.

Al di là del fatto che per l’insegnamento in genere e in particolare per gli insegnanti di sostegno deve esserci una vocazione di base, essa non è una professione adatta a tutti, anche perché ciò implica seguire un percorso di studi universitario ben preciso.

Una volta conseguita la qualifica d’insegnante di sostegno, essi si troveranno a rapportarsi con alunni che hanno particolari necessità, non solo a livello di sopporto prettamente scolastico, ma anche di gestione di vita quotidiana, perché ci sono diverse forme di disabilità, più o meno gravi, le quali richiedono degli interventi specifici che vanno oltre il supporto prettamente didattico.

COME DIVENTARE INSEGNANTE DI SOSTEGNO

Per diventare insegnante di sostegno è necessario innanzitutto aver intrapreso un percorso di studi adatto fin dall’università.

Il primo passo da compiere è di conseguire una laurea della durata di cinque anni, oppure una laurea breve di tre anni, più i due anni di specializzazione.

Una delle facoltà più idonee per diventare insegnante di sostengo è quella di Scienze dell’educazione, la quale prevede un notevole numero di esami inerenti la pedagogia, la didattica e la psicologia. Tuttavia, qualsiasi laurea in materie letterarie permette l’accesso a diventare in seguito insegnanti di sostegno.

L’unica eccezione, che prevede un percorso di studi differente è per tutti quegli insegnanti di sostegno che vogliono andare a lavorare nelle scuole materne o elementari; infatti per esse è necessario conseguire una laurea in scienze della formazione primaria, alla quale seguirà un corso di 400 ore per poter ottenere l’abilitazione come insegnante di sostegno.

Per tutti quegli insegnanti invece che desiderano diventare insegnanti di sostegno nelle scuole medie e superiori, dovranno frequentare un corso chiamato TFA, ovvero Tirocinio Formativo Attivo della durata di un anno, dopodiché seguirà un corso di 400 ore specificatamente per il sostegno.

Il corso TFA è ad accesso limitato, e ciò è stabilito dal Ministero della Pubblica Istruzione, Miur; invece per gli insegnanti già dediti alla didattica normale, per diventare insegnanti di sostegno basta che seguano un corso di 800 ore per ottenere l’abilitazione come insegnanti di sostegno.

Gli unici corsi validi per ottenere l’abilitazione come insegnante di sostegno sono quelli indetti dal Miur.

REQUISITI D’ACCESSO SPECIALIZZAZIONE SOSTEGNO

19/02/2016 Attenzione i seguenti requisiti sono in corso di aggiornamento.

 Il Miur, con nota dell’11 dicembre 2013, stabilisce quali sono le abilitazioni valide per accedere al corso di specializzazione al sostegno, i quali richiedono tutti il conseguimento di una laurea magistrale; le quali sono:

  • Laurea in Scienze della formazione primaria (valida per la scuola dell’infanzia e primaria);
  • SSIS (per la scuola secondaria);
  • COBASLID (per la scuola secondaria);
  • Diplomi accademici di II livello rilasciati dalle istruzioni AFAM per l’insegnamento dell’Educazione musicale o di uno strumento;
  • Diploma di Didattica della Musica (Legge 268/2002);
  • Concorsi per titoli ed esami indetti antecedentemente al DDG 82/2012;
  • Concorso per titoli ed esami indetto con DDG 82/2012;
  • Concorso per titoli ed esami indetto con DDG 82/2012 (solo all’atto della costituzione del rapporto di lavoro);
  • Sessioni riservate di abilitazione (M. 85/2005, D.M. 21/2005, D.M. 100/2004; O.M. 153/1999, O.M. 33/2000, O.M. 3/2001, ecc.)
  • Titoli professionali conseguiti all’estero e riconosciuti abilitanti all’insegnamento con apposito Decreto del Ministro dell’Istruzione;
  • TFA
  • PAS

+ diploma magistrale, diploma triennale di scuola magistrale ovvero titoli sperimentali a esso equiparati e conseguiti entro l’a.s. 2001/02.

 

Vuoi conseguire l’abilitazione al sostegno in Romania?

Contattaci: Form dei contatti abilitazione al sostegno